Le sue creazioni bisbigliano formule magiche, sussurrando e seducendo, dilatando il concetto del bello, partendo da bozzetti visionari realizzati con tempera acrilica, il gioco di trasparenze degli abiti ricordano i fulmini di Zeus e le morbidezze, quelle delle vesti di Afrodite. evidente l’unione tra il gioco iconografico della sacralità femminile, omaggiata in tutte le sue sfumature , dall’eleganza all’essenziale, dalla sensualità all’ironia. Leggi tutto…